Close

Chi Siamo

La passione per i cani è sempre esistita nella nostra famiglia, a partire dagli anni ‘50 con Vincenzo Pallavicini, appassionato cinofilo e proprietario di numerosi cani di diverse razze. Il suo preferito fu certamente un cocker spaniel di nome Black. Per il quale, goliardicamente, era solito comporre odi.

Claudia Paoletti
Proprietaria dell'allevamento
Marcella Pallavicini
Proprietaria dell'allevamento

Boxer, da una passione nata per caso alla nascita dell'allevamento

Verso la fine degli anni ’80, in vacanza al mare in Versilia, avvenne il primo incontro con uno splendido boxer di proprietà di turisti olandesi. Fu un colpo di fulmine! Da quel momento l’amore per questa razza dalla “faccia” intelligente ed espressiva non si è più arrestato, concretizzandosi nell’ottenere l’affisso “Dei Pallavicini” al nostro allevamento nell’anno 2000.
I primi due soggetti dell’allevamento furono due femmine, Zwiebel della Centonara e Happygirl della Centonara, avute dall’allevatrice Gabriella Rosato, giudice di bellezza e carissima amica. Più tardi si è aggiunta Isotta della Cadormare, grande fattrice.
Happygirl conseguì il brevetto schH1 e la vittoria alla Jahressieger (campionato dell’anno tedesco) in classe lavoro nel ’98 a Kaiserlautern e nello stesso anno il 2° posto all’ATIBOX in Francia. Nello stesso anno anche la figlia di Zwiebel e di Danny del Nettuno, Atibox, si posizionò in classe giovani tra i primi 4.
Happygirl proveniva da Xeno v.d. Glockenbergen da parte di padre e da Xanthos v. Bereler Ries da parte di madre. Da lei nacquero ottimi cuccioli fra cui due stalloni rimasti nell’allevamento, Jeromejack e Norik. Entrambi superarono la selezione del BCI e Norik è divenuto Campione Italiano di Bellezza.

La grande passione per questa razza ha sempre avuto nelle sue priorità questi tre punti fondamentali: salute, tipicità e carattere.

Zwiebel della Centonara
Ketty dei Pallavicini

Bouledogue francese, un amore inaspettato!

La decisione di acquistare un bouledogue avvenne anche questa a seguito di un incontro occasionale. Fu infatti presa dopo aver notato uno splendido esemplare in un negozio di dischi nel centro di Firenze. In seguito, avvenne l’incontro diretto con Mozart dell’Akiris, di proprietà del professor Mariotti, tra i curatori dell’esposizione internazionale di Firenze di allora.
La comparsa nell’allevamento Dei Pallavicini di Camille, figlia di Quick della Picadette e di una figlia di Aramis della Picadette, ha inaugurato questa seconda stagione del nostro allevamento. Come suo partner fu scelto il nuovo soggetto del prof. Mariotti, Van Gogh dell’Akiris. Dal loro incontro è nata la prima campionessa Ketty dei Pallavicini.
Quest’ultima è stata accoppiata due volte. La prima con Extravert de la Parure, dalla cui unione sono nati sei cuccioli, tra i quali Priscilla, la sola femmina, che è rimasta con noi. La seconda con Icaro della Picadette, la cui prole continua a dare soddisfazioni a noi e ai vari proprietari dei cuccioli. Trilli e Twist in particolare stanno ottenendo grandi risultati, conseguendo numerosi riconoscimenti come CAC, CACIB e BOB ai concorsi ed alle esposizioni cui hanno partecipato.

Ketty dei Pallavicini